Il Sorpasso, che ama il cinema italiano ed è specializzato nel raccontare il nostro cinema, ha chiesto a oltre 40 critici e giornalisti del settore di votare i migliori film più recenti prodotti in Italia. Ecco quelli del 2019: alcuni votanti ne hanno segnalato uno solo, altri nessuno, altri ancora un numero significativo. (Sono esclusi i documentari; i più votati sono stati nettamente Selfie e La mafia non è più quella di una volta).

Screenshot (28)

Hanno partecipato alla nostra indagine: Stefano Amadio (direttore di Cinemaitaliano.info), Luca Baroncini (Gli spietati, Cinema In Sala pag. FB), Luca Biscontini (Taxi Drivers), Marianna Cappi (MyMovies), Stefano Coccia (Cineclandestino, Taxi Drivers), Marco Compiani (Point Blank, Gli spietati), Stefania Covella (Fabrique du Cinéma), Federica Cremonini (Cinematographe), Mirko D’Alessio (BadTaste), Emanuele Di Nicola (Gli spietati, Cineforum), Andreina Di Sanzo (PointBlank), Simone Emiliani (Sentieri Selvaggi), Claudio Fabretti (OndaCinema, OndaRock), Nicola Falcinella (L’Eco di Bergamo, Osservatorio Balcani Caucaso), Michele Favara (Gli spietati), Pietro Ferraro (Cineblog, UniversoCinema), Aldo FittanteGabriella Gallozzi (Bookciak Magazine), Marcello Garofalo (Ciak), Massimo Lastrucci (Ciak, Cineforum), Luca Liguori (direttore di Movieplayer), Luigi Locatelli (Nuovo Cinema Locatelli), Dario Magnolo (Il Sorpasso), Roberto Manassero (Cineforum, FilmTV), Sara Martin (FilmTV, Blow Up), Jacopo Mazzarella (FilmTV, ViviMilano – Corriere della Sera), Roy Menarini (Cinefilia Ritrovata, Roymenarini.it ) Giona A. Nazzaro (FilmTV, Il Manifesto), Gabriele Niola (BadTaste, Wired), Luca Pacilio (Gli spietati, FilmTV), Mattia Pasquini (Amica.it, Film.it), Maurizio Porro (Il Corriere Della Sera), Niccolò Rangoni Machiavelli (Gli spietati), Emanuele Rauco (Rivista del cinematografo, Il sussidiario), Emanuele Sacchi (FilmTV,  MyMoviesMariangela Sansone (Cineforum, Uzak), Roberto Silvestri (Hollywood Party, FilmTV), Boris Sollazzo (Radio 24, Ciak), Davide Stanzione (Best Movie, LongTake), Davide Turrini (Il Fatto Quotidiano), Assunta Urbano (Scè-Spettacoli Cultura Eventi, Exitwell), Giancarlo Usai (OndaCinema), Giacomo Zanon (Taste of cinema, La settima arte). A loro tutta la gratitudine de Il Sorpasso Cinema per aver aderito calorosamente all’iniziativa donandoci un personale e prezioso punto di vista.

I migliori film italiani del 2019

Posizione, Titolo, Regista, Genere, Data di uscita, Numero di voti :

10. Il corpo della sposa di Michela Occhipinti  (Drama, 4 Maggio) 4 voti

10. 5 è il numero perfetto di Igort (Crime Drama Thriller, 29 Agosto) 4 voti

10. Pinocchio di Matteo Garrone (Fantasy, 19 Dicembre) 4 voti

9. Sole di Carlo Sironi (Drama, 24 Ottobre) 5 voti

8. Il signor Diavolo di Pupi Avati (Horror Mistery Thriller, 22 Agosto) 6 voti

7. Bangla di Phaim Bhuiyan (Comedy, 16 Maggio) 8 voti

7. Il sindaco del Rione Sanità di Mario Martone (Crime Drama, 30 settembre) 8 voti

6. Il primo re di Matteo Rovere (Drama History, 31 Gennaio) 10 voti

5. La famosa invasione degli orsi in Sicilia di Lorenzo Mattotti (Animation Adventure Family, 7 Novembre) 11 voti

5. Suspiria di Luca Guadagnino (Fantasy Horror Mistery, 1 Gennaio) 11 voti

4. Ricordi? di Valerio Mieli (Drama Romance, 21 marzo) 12 voti

Sul podio troviamo tre film che si sono distaccati nettamente;  il numero uno ha avuto una somma di preferenze ancor più significativa rispetto agli altri.

3. La paranza dei bambini di Claudio Giovannesi (Crime Drama, 13 Febbraio) 16 voti

2. Il traditore di Marco Bellocchio (Biography Crime Drama, 23 Maggio) 17 voti

1. Martin Eden di Pietro Marcello (Drama Romance, 4 Settembre) 25 voti

Martin Eden secondo la critica :

Il Corriere, Il Manifesto, Il Fatto Quotidiano, L’Espresso, Ciak, FilmTV, Best Movie, Cineforum, Gli Spietati, OndaCinema, Taxi Drivers, Sentieri Selvaggi, Cineblog, Film.it, Cineclandestino, Nuovo Cinema Locatelli, Fabrique Du Cinèma, Rivista del Cinematografo, Cinefilia Ritrovata, Cinematographe, Point Blank, La Settima Arte, Book Ciak Magazine, Movieplayer, MyMovies

Il film italiano più atteso dell’anno era Il primo re (qui trovate un’esaustiva selezione critica sul film) insieme a Suspiria di Guadagnino, entrambi usciti a gennaio. I film erano pregni di aspettative: il secondo ha diviso più del primo ma chi lo ha amato lo ha sostenuto fortemente. Il film di Rovere è stato apprezzato per sacrosanti motivi ma non ha convinto pienamente. Altro film attesissimo, uscito poco prima di Natale, il Pinocchio di Garrone. La favola fantasy ha raccolto pareri discordi, in particolare si è lamentata una certa freddezza nel coinvolgimento emotivo. Il film di genere è rappresentato anche da 5 è il numero perfetto (un noir fumettistico) e Il signor Diavolo (horror gotico) – usciti ad agosto ma non passati inosservati – e dall’animazione La famosa invasione degli orsi in Sicilia, grande sorpresa dell’anno in sala a novembre. Buona l’attenzione intorno alla commedia multietnica Bangla, al crime d’autore Il sindaco del Rione Sanità e soprattutto alla storia d’amore metafisica raccontata da Mieli in Ricordi?. Di rilievo l’apprezzamento di due film “invisibili” come Sole e Il corpo della sposa e indiscutibile il successo di critica di due tra le pellicole più premiate dell’anno, Il traditore e La paranza dei bambini; quest’ultimo è il film dell’anno per Il Sorpasso.

Cinque film sono rimasti fuori di poco, con 3 voti: Il campione di Leonardo D’Agostini, Il grande salto di Giorgio Tirabassi, Dolceroma di Fabio Resinaro, The Nest (Il nido) di Roberto De Feo, I Villeggianti di Valeria Bruni Tedeschi. Altri film segnalati (solo un paio di voti) sono Aspromonte – La terra degli ultimi, Bentornato Presidente, Croce e delizia, Dafne, Drive me home – Portami a casa, L’ospite, Tutto il mio folle amore, Gli uomini d’oro, Il varco. Da notare la varietà di titoli, dalla commedia al film d’autore a quello di genere, ormai tornato alla ribalta nel nostro paese.

A presto con i migliori film italiani del decennio!

Sostieni Il Sorpasso sui social: FACEBOOK , INSTAGRAM , TWITTER,  YOUTUBE