I migliori film italiani recenti e del passato. Una selezione di centinaia di film da non perdere e da salvare.

Il Sorpasso – Cinema Italiano Italian Cinema vi racconta 100 anni del nostro cinema: da Cabiria La grande bellezza, i migliori film dal 1914 al 2013

In questo viaggio diviso in diverse tappe abbiamo fatto un salto dagli anni 40 del Neorealismo agli anni 2000. Siamo tornati a ritroso per riscoprire gli anni 90 e ora gli anni 80. Quali sono i film da salvare ed eventualmente recuperare di un periodo storico tra i meno esaltanti della nostra cinematografia, a causa della famosa crisi creata prima dalle TV private e poi dall’HomeVideo? Le commedie sono rimaste nella memoria molto più di altri film (e i generi hanno subìto un arresto) perciò abbiamo creato un capitolo a parte. Approfondiremo argomenti quali il Box Office, le opere prime e i premi nazionali e internazionali.

Il Sorpasso ha individuato oltre 100 film ripercorrendo tutto il cinema italiano dal 1980 al 1989 creando dei gruppi per una più facile consultazione. Ecco i primi dieci in assoluto, la nostra Top Ten. Cliccando sui titoli si accede ad una scena del film. BUON VIAGGIO

I MIGLIORI FILM ITALIANI DEGLI ANNI 80 : LA TOP TEN

1) C’era una volta in America – S. Leone 1984

2) L’ultimo imperatore – B. Bertolucci 1987

3) Nuovo cinema Paradiso – G. Tornatore 1988

4) La leggenda del santo bevitore – E. Olmi 1988

5) Bianca – N. Moretti 1984

6) E la nave va – F. Fellini 1983

7) La notte di San Lorenzo – P. e V. Taviani 1982

8) Regalo di Natale – P. Avati 1986

9) La famiglia – E. Scola 1986

10) Mery per sempre – M. Risi 1989

I registi del decennio 80

La cosa più bella di questa classifica è che sul podio ci sono tre film tra i migliori dell’epoca su scala mondiale. La seconda denota un’altra cosa: i migliori registi del decennio sono proprio questi dieci, insieme a Franco Piavoli (autore di Nostos: il ritorno e del documentario Il pianeta azzurro), Mario Monicelli (Speriamo che sia femmina, Il marchese del grillo, Amici miei atto II), Massimo Troisi e Roberto Benigni. Escludendo Sergio Leone che girò solo il suo capolavoro/testamento e Marco Risi che muoveva i primi passi, gli altri registi della TOP TEN hanno girato almeno un altro grande film negli anni 80. Eccoli.

LEGGI ANCHE I MIGLIORI FILM ITALIANI DEGLI ANNI 90

Bernardo Bertolucci: La tragedia di un uomo ridicolo (1981),

Giuseppe Tornatore: Il camorrista (1986),

Ermanno Olmi: Camminacammina (1983),

Nanni Moretti: La messa è finita (1985) e Palombella Rossa (1989),

Federico Fellini: La città delle donne (1980) e Ginger e Fred (1985),

Ettore Scola: La terrazza (1980) e Ballando ballando (1983),

i Fratelli Taviani: Kaos (1984),

Pupi Avati: Storia di ragazze e di ragazzi (1989).

Da menzionare anche il cinema di Marco Bellocchio, Marco Ferreri e Francesco Rosi. Per quanto riguarda le commedie e i film comici abbiamo creato un capitolo a parte (cliccare questo link o il titolo sotto). Vogliamo ricordare qui i registi, a volte anche attori e autori, che hanno creato l’immaginario anni 80 del nostro cinema: Carlo Verdone e Carlo Vanzina in primis, Castellano & Pipolo dirigendo Adriano Celentano e Renato Pozzetto, Neri Parenti con Paolo Villaggio e non per ultimi Maurizio Nichetti e Francesco Nuti.

Clicca per Tutti i film di Nanni Moretti dal peggiore al migliore

Per quanto riguarda la commedia, clicca il titolo qui sotto e leggi

> LE MIGLIORI COMMEDIE ITALIANE (1980 / 1989) <

clicca per I migliori film di Carlo Verdone

I FILM ITALIANI DEGLI ANNI 80 DA VEDERE

Dopo i fantastici dieci e gli altri undici degli stessi autori elenchiamo 50 film che andrebbero visti anche se questo decennio, escludendo le commedie, è stato forse il meno memorabile della storia del cinema italiano. Anche il cinema di genere – di cui parliamo a seguire – dopo i fasti 60/70 si spense amaramente in pochi anni. Abbiamo diviso questi film in due blocchi, probabilmente nel primo si trovano i migliori. Tra film “minori” di grandi autori del passato (Antonioni, Bellocchio, Ferreri, Rosi) ce ne sono altri dei prolifici Avati, Fellini, Olmi, Scola, Taviani ai quali si aggiungono casi più isolati (Caligari, D’Alessandria, Brass, il cinema civile di Giuseppe Ferrara e quello intimo di Giuseppe Bertolucci) ed esordi promettenti (Gianni Amelio e i più “timidi” Gabriele Salvatores e Silvio Soldini).

  1. Salto nel vuoto – Bellocchio 1980
  2. Storie di ordinaria follia – Ferreri 1981
  3. Tre fratelli – F. Rosi 1981
  4. Colpire al cuore – Amelio 1982
  5. Identificazione di una donna – Antonioni 1982
  6. Io, Chiara e lo scuro – Ponzi 1982
  7. Amore tossico – Caligari 1983
  8. La chiave – Brass 1983
  9. Una gita scolastica – Avati 1983
  10. Il futuro è donna – Ferreri 1984
  11. Colpo di fulmine – M. Risi 1985
  12. Impiegati – Avati 1985
  13. Piccoli fuochi – Del Monte 1985
  14. Il caso Moro – Ferrara 1986
  15. Storia d’amore – Maselli 1986
  16. Good Morning Babilonia – P. e V. Taviani 1987
  17. L’imperatore di Roma – D’Alessandria 1987
  18. Intervista – Fellini 1987
  19. Lunga vita alla signora – Olmi 1987
  20. Quartiere – Agosti 1987
  21. Soldati – 365 all’alba – M. Risi 1987
  22. Strana la vita – G. Bertolucci 1987
  23. Le vie del Signore sono finite – Troisi 1987
  24. Che ora è – Scola 1989
  25. Nostos: Il ritorno – Piavoli 1989
  1. La cicala – Lattuada 1980
  2. Il minestrone – Citti 1981
  3. Grog – Laudadio 1982
  4. Gli occhi, la bocca – Bellocchio 1982
  5. Quartetto Basileus – Carpi 1982
  6. No grazie, il caffè mi rende nervoso – Gasparini 1982
  7. Domani si balla – Nichetti 1982
  8. Storia di Piera – Ferreri 1983
  9. State buoni se potete – Magni 1983
  10. Il tassinaro – Sordi 1983
  11. Il petomane – Festa Campanile 1983
  12. Carmen – Rosi 1984
  13. Cento giorni a Palermo – Ferrara 1984
  14. Amici miei atto III – Loy 1985
  15. Il Bi e il Ba – Nichetti 1985
  16. Casablanca Casablanca – Nuti 1985
  17. Giulia in ottobre – Soldini 1985
  18. Inganni – Faccini 1985
  19. Cronaca di una morte annunciata – F. Rosi 1987
  20. La gentilezza del tocco – Calogero 1987
  21. Kamikazen – Ultima notte a Milano – Salvatores 1987
  22. I cammelli – G. Bertolucci 1988
  23. Come sono buoni i bianchi – Ferreri 1988
  24. I ragazzi di via Panisperna – Amelio 1988
  25. Francesco – Cavani 1989

Da notare una tendenza nel cinema dell’epoca: una sorta di realismo magico creato da alcuni dei nostri autori fatto di film dimenticati e spesso sottovalutati, un cinema che racconta vita e anime spesso di provincia con un tocco delicato, stralunato, intimo, favolistico. Eredi di Pier Paolo Pasolini come Sergio Citti, dell’animazione di Bruno Bozzetto (che realizza il suo unico film dal vivo, Sotto il ristorante cinese) come l’ex mimo Maurizio Nichetti, e il figlio meno celebre del poeta Attilio Bertolucci, Giuseppe Bertolucci. Il primo realizza negli ’80 i grotteschi e lunari Il minestrone e Mortacci, il secondo (vedi box ne I migliori film degli anni 90) opere personali e uniche come Ho fatto splash, Domani si balla, Il Bi e il Ba (con Nino Frassica) e Ladri di saponette (premiato al Festival di Mosca). Il terzo gira film intimi, delicati, pregni di sentimento e popolati da figure femminili come Oggetti smarriti (1980), Segreti segreti (1984), Strana la vita (1987), I cammelli (1988), Amori in corso (1989). Possiamo aggiungere a questa singolare corrente il cinema di Pupi Avati con film come Aiutami a sognare (per il quale Mariangela Melato ricevette sia il David che il Nastro D’argento), Una gita scolastica, Festa di laurea. Altri film da menzionare di questo involontario filone sono Musica per vecchi animali – l’unico film dello scrittore Stefano Benni (aiutato da Umberto Angelucci) -, Topo Galileo scritto da Benni con Beppe Grillo che ne è il protagonista, l’esordio di Carlo Mazzacurati, Notte italiana, il road movie Stesso sangue e La donna del traghetto, favola di un burattinaio con il volto di Alessandro Haber.

LE MIGLIORI OPERE PRIME: I REGISTI ESORDIENTI

Negli anni 80 hanno esordito alla regia i migliori attori comici degli ultimi 40 anni: Carlo Verdone (Un sacco bello, 1980), Roberto Benigni (Tu mi turbi, 1983), Massimo Troisi (Ricomincio da tre, 1981), Francesco Nuti (Casablanca, Casablanca, 1985), Enrico Montesano (A me mi piace, 1985) e persino Paolo Villaggio firma la sua unica regia, in coppia con Neri Parenti, subentrato a Luciano Salce (Fantozzi contro tutti, 1980). Le altre opere prime da ricordare sono:

1.Così parlò Bellavista – Luciano De Crescenzo 1984

2.Il camorrista – Giuseppe Tornatore 1986

3.Corsa di primavera – Giacomo Campiotti 1989

4.Mignon è partita – Francesca Archibugi 1988

5.Notte italiana – Carlo Mazzacurati 1987

6.Domani accadrà – Daniele Luchetti 1988

7.La coda del diavolo – Giorgio Treves 1986

8.Giocare d’azzardo – Cinzia Th. Torrini 1982

9.Sciopèn – Luciano Odorisio 1982

10.Flirt – Roberto Russo 1983

I GENERI E IL LORO TRAMONTO

Pochi anni dopo l’inizio del decennio il cinema di genere iniziò a tirare le cuoia, colpito più di tutti dalla crisi del cinema che perdeva di anno in anno milioni di spettatori (nell’85 vennero prodotti in Italia meno di un centinaio di film). Tra le varie cause l’offerta della TV commerciale (Canale 5, Italia 1, Rete 4) – che proponeva film di recente uscita e telefilm americani mai visti in Italia – e l’arrivo del videoregistratore e dei film a noleggio. Di conseguenza le sale vennero monopolizzate da pellicole hollywoodiane; molte chiusero i battenti e altre per sopravvivere si trasformano in cinema a luci rosse. Prima della scomparsa dei generi (dovremo aspettare 25 anni per rivederli davvero) continuarono le avventure del commissario Nico Giraldi (che se pur interpretato da Tomas Milian e doppiato da Ferruccio Amendola non va confuso con Er Monnezza), create da Bruno Corbucci nel 1976, di cui ricordiamo almeno Delitto al ristorante cinese (1981). E continuano anche le avventure di Bud Spencer e Terrence Hill, sia separati – Bomber (M. Lupo, 1982), Poliziotto Superpiù (S. Corbucci, 1980) che in coppia (Nati con la camicia e Non c’è due senza quattro di E. B. Clucher, 1983 e 1984).

I MIGLIORI FILM ITALIANI DI GENERE DEGLI ANNI 80

Gli ultimi guizzi del genere furono nella stagione cinematografica 86/87 per poi trascinarsi fino alla fine del decennio (e persino ai primi ’90) con produzioni sempre più problematiche per budget e stanchezza. Quello più fortunato e originale del decennio fu senz’altro il thriller/horror (trovate la nostra TOP TEN più in basso). I generi dei film italiani anni 80 furono principalmente avventura, azione, fantascienza post-atomica, guerra, fantasy. Molti di questi furono una strana commistione di scopiazzature di film americani di successo, ovvero Alien, Mad Max, Conan, Terminator, 1997: Fuga da New York, I guerrieri della notte, Rambo (e i vietnam movies) e avventure esotiche alla Indiana Jones. Non brillarono certo come gli spaghetti western nei 60 e non avevano l’originalità dei poliziotteschi anni 70 ma elencheremo alcuni titoli realizzati dai migliori registi-artigiani italiani. Come si diceva poco fa erano gli anni in cui prese piede l’Home Video (i film su formato VHS) e alcuni di loro per seguire la dura legge del mercato di cassetta spararono le ultime cartucce della commedia sexy (di cui abbiamo già raccontato in breve la storia qui), dandosi poi al soft-core o addirittura al porno. Qui sotto una trentina di locandine di film dell’epoca, diverse delle quali realizzate dall’illustratore Enzo Sciotti (Django 2, Tex, Warbus, La casa 3, Due occhi diabolici…) scomparso a Roma l’11 aprile 2021.

I registi di film di genere del nostro cinema sono stati rivalutati (grazie anche a Quentin Tarantino ed altri registi americani che li ammiravano) e se n’è parlato più volte in vari contesti. A parte i precedentemente conclamati Sergio Leone, Dario Argento, Mario Bava, Sergio Corbucci, Fernando Di Leo, Sergio Sollima ci sono altri nomi spesso citati che hanno girato film negli Ottanta: Lucio Fulci (Quella villa accanto al cimitero, 1981), Riccardo Freda (Murder Obsession, 1981), Antonio Margheriti (L’ultimo cacciatore, 1980), Umberto Lenzi (Incubo sulla città contaminata, 1980), Enzo G. Castellari (Fuga dal Bronx, 1983), Ruggero Deodato (The Barbarians & Co., 1987), Sergio Martino (2019 – Dopo la caduta di New York, 1983). Altri registi che girarono B-Movies in quell’epoca da citare sono: Damiano Damiani (Amityville Possession, 1982), Duccio Tessari (Tex e il signore degli abissi, 1985), Joe D’Amato (Anno 2020 – I gladiatori del futuro, 1983), Fabrizio De Angelis/Larry Ludman (Il ragazzo dal kimono d’oro, 1987), Lamberto Bava (Le foto di Gioia, 1987), Michele Soavi (La chiesa, 1989). Qui sotto una selezione di pellicole tra le più rilevanti:

  1. Macabro – L. Bava 1980 – Thriller / Horror
  2. Antropophagus – J. D’Amato 1980 – Horror
  3. Luca il contrabbandiere – L. Fuci 1980 – Poliziesco
  4. Thunder – L. Ludman 1983 – Azione
  5. Tornado – A. Margheriti 1983 – Avventura / Guerra
  6. 1990: I guerrieri del Bronx, 1982 – Fantascienza /Azione
  7. Pizza connection – D. Damiani 1985 – Poliziesco / Gangster
  8. Sotto il vestito niente – C. Vanzina 1985 – Thriller
  9. Sotto il ristorante cinese – B. Bozzetto 1987 – Fantastico
  10. Deliria – M. Soavi 1987 – Thriller

TOP TEN THRILLER HORROR 80

  1. Cannibal Holocaust – R. Deodato 1980
  2. Inferno – D. Argento 1980
  3. Paura nella città dei morti viventi – L. Fulci 1980
  4. …E tu vivrai nel terrore! L’aldilà – L. Fulci 1981
  5. Tenebre – D. Argento 1983
  6. Zeder – P. Avati 1983
  7. Demoni – L. Bava 1985
  8. Phenomena – D. Argento 1985
  9. Demoni 2 …L’incubo ritorna – L. Bava 1986
  10. Opera – D. Argento 1987

Clicca per I 20 film di Dario Argento dal peggiore al migliore

Clicca per I 10 migliori film di Lucio Fulci

10 SCULT ITALIANI degli anni 80 – Italian Trash

  1. Alien 2 sulla Terra – Ippolito 1980
  2. Le notti del terrore – Bianchi 1981
  3. Giuramento – Brescia 1982
  4. W la foca – Cicero 1982
  5. Un jeans e una maglietta – Laurenti 1983
  6. Arrapaho – Ippolito 1984
  7. Italian Fast Food – Gasparini 1986
  8. Il bosco 1 – Marfori 1988
  9. Paganini Horror – Cozzi 1989
  10. Terminator 2 – Mattei 1989

TRE DOCUMENTARI INDIMENTICABILI

1. Il pianeta azzurro – Piavoli 1982

2. D’amore si vive – Agosti 1983

3. Dal polo all’equatore – Gianikian/Ricci Lucchi 1987

Potrebbe interessarti I MIGLIORI 100 FILM DEGLI ANNI 80

I MAGGIORI INCASSI ITALIANI DEGLI ANNI 80

Cliccando QUI e scorrendo in basso potete trovare una cinquantina di titoli che hanno riempito i botteghini nel decennio 80-89. A parte la co-produzione del best-seller di Umberto Eco Il nome della rosa di Jean-Jacques Annaud che nella stagione 86/87 fu il maggior incasso in assoluto, i film più visti sono tutti comici e commedie, ad esclusione de L’ultimo imperatore di Bernardo Bertolucci, in vetta alla classifica 87/88. Eccoli, seguiti dalla posizione in TOP 3 e dalla stagione cinematografica corrente:

Ricomincio da tre N.1 80/81

Innamorato pazzo N.1 81/82

L’ultimo imperatore N. 1 87/88

Qua la mano N.2 79/80

Il bisbetico domato N.2 80/81

Il marchese del grillo N.2 81/82

La chiave N.2 83/84

Non ci resta che piangere N.2 84/85

Fantozzi contro tutti N.3 80/81

Amici miei atto II N.3 82/83

Il piccolo diavolo N.3 88/89

Come si può notare (due soli titoli da metà del decennio in poi) a partire dalla stagione 85/86 il cinema hollywodiano dominò sempre più le vette del botteghino, per i motivi spiegati nella sezione precedente sui film di genere.

GLI ALTRI FILM DA RICORDARE

Concludiamo questo approfondimento cinematografico, ci auguriamo esaustivo, con altri film di registi già nominati, celebri autori navigati e gli esordi di Marco Tullio Giordana, Cristina Comencini, Ricky Tognazzi che si aggiungono a opere menzionabili per differenti motivi.

  1. Fontamara – Lizzani 1980
  2. Immacolata e Concetta, l’altra gelosia – Piscicelli 1980
  3. Il mistero di Oberwald – Antonioni 1980
  4. Oggetti smarriti – G. Bertolucci 1980
  5. Io e Caterina – Sordi 1980
  6. Maledetti vi amerò – Giordana 1980
  7. Il tango della gelosia – Steno 1981
  8. Passione d’amore – Scola 1981
  9. Cercasi Gesù – L. Comencini 1982
  10. Il conte Tacchia – S. Corbucci 1982
  11. La traviata – Zeffirelli 1982
  12. Mi faccia causa – Steno 1984
  13. Noi tre – Avati 1984
  14. Pianoforte – C. Comencini 1984
  15. Segreti segreti – G. Bertolucci 1984
  16. Joan Lui – Ma un giorno nel paese arrivo io di lunedì – Celentano 1985
  17. I love you – Ferreri 1986
  18. Sembra morto…ma è solo svenuto – Farina 1986
  19. Giulia e Giulia – Del Monte 1987
  20. Stesso sangue – Eronico/Cecca 1987
  21. Ultimo minuto – Avati 1987
  22. Donna d’ombra – Faccini 1988
  23. Gentili signore – Monti 1988
  24. La maschera – F. Infascelli 1988
  25. Zoo – C. Comencini 1988
  26. Amori in corso – G. Bertolucci 1989
  27. Maicol – Brenta 1989
  28. Musica per vecchi animali – Benni 1989
  29. Piccoli equivoci – R. Tognazzi 1989
  30. Vogliamoci troppo bene – Salvi 1989

CONTINUA CON I migliori FILM italiani degli ANNI 90

I PRINCIPALI PREMI ITALIANI E INTERNAZIONALI

Qui sotto Bernardo Bertolucci, l’11 aprile 1988, entra nella storia del cinema divenendo l’unico regista italiano premiato con l’Oscar per la miglior regia. L’ultimo imperatore vinse 9 Oscar: film, regia, sceneggiatura non originale (di Mark Peploe e Bernardo Bertolucci), Fotografia (Vittorio Storaro), Montaggio (Gabriella Cristiani), Scenografia (F. Scarfiotti. B. Cesari, O. Desideri), Costumi, Sonoro, Colonna sonora.

Gli altri premi de L’ultimo imperatore

  • 1988 – Golden Globe
    • Miglior film drammatico
    • Migliore regia a Bernardo Bertolucci
    • Migliore sceneggiatura a Mark Peploe, Bernardo Bertoluccie Enzo Ungari
    • Miglior colonna sonora a Ryūichi Sakamoto, Cong Su e David Byrne
  • 1989 – Premio BAFTA
    • Miglior film a Jeremy Thomas e Bernardo Bertolucci
    • Migliori costumi a James Acheson
    • Miglior trucco a Fabrizio Sforza
  • 1988 – David di Donatello
    • Miglior film
    • Migliore regia a Bernardo Bertolucci
    • Miglior produttore a Jeremy Thomas
    • Miglior attore non protagonista a Peter O’Toole
    • Migliore sceneggiatura a Mark Peploe e Bernardo Bertolucci
    • Migliore fotografia a Vittorio Storaro
    • Migliore scenografia a Ferdinando Scarfiotti, Bruno Cesari e Osvaldo Desideri
    • Migliori costumi a James Acheson e Ugo Pericoli
    • Miglior montaggio a Gabriella Cristiani
  • 1988 – Premio César
    • Miglior film straniero a Bernardo Bertolucci
  • 1988 – National Board of Review Award
    • Premio per la libertà d’espressione a Bernardo Bertolucci
    • Migliori dieci film
  • 1987 – New York Film Critics Circle Award
    • Migliore fotografia a Vittorio Storaro
  • 1987 – Los Angeles Film Ctitics Association Award
    • Migliore fotografia a Vittorio Storaro
    • Miglior colonna sonora a David Byrne, Ryūichi Sakamoto e Cong Su
  • 1988 – European Film Award
    • Premio Speciale della Giuria a Bernardo Bertolucci
  • 1988 – Nastro d’argento
    • Regista del miglior film straniero a Bernardo Bertolucci
    • Migliore scenografia a Ferdinando Scarfiotti
    • Miglior montaggio a Gabriella Cristiani
    • Miglior doppiaggio maschile a Giuseppe Rinaldi (Per la voce di Peter O’Toole)
  • 1988 – Ciak d’oro
    • Ciak d’oro per il miglior film
    • Miglior regista a Bernardo Bertolucci
    • Migliore fotografia a Vittorio Storaro
    • Migliore scenografia a Ferdinando Scarfiotti, Bruno Cesari, Osvaldo Desideri
    • Migliore montaggio a Gabriella Cristiani
  • 1988 – American Cinema Editors
    • Miglior montaggio a Gabriella Cristiani
  • 1988 – British Society of Cinematographers
    • Migliore fotografia a Vittorio Storaro
  • 1989 – Awards of the Japanese Academy
    • Miglior film straniero
  • 1988 – Boston Society of Film Critics Award
    • Migliore fotografia a Vittorio Storaro
  • 1988 – Casting Society of America
    • Miglior casting a Joanna Merlin
  • 1988 – Directors Guild of America
    • DGA Award a Bernardo Bertolucci
  • 1990 – Golden Screen
    • Golden Screen Award
  • 1989 – Grammy Award
    • Miglior colonna sonora a Ryūichi Sakamoto, Cong Su e David Byrne
  • 1989 – Guild of German Art House Cinemas
    • Miglior film straniero a Bernardo Bertolucci
  • 1988 – Hochi Film Award
    • Miglior film straniero a Bernardo Bertolucci
  • 1989 – Joseph Plateau Award
    • Miglior film straniero
  • 1989 – Kinema Junpo Award
    • Miglior film straniero
  • 1988 – Nikkan Sports Film Award
    • Miglior film straniero
  • 1988 – Sant Jordi Award
    • Miglior film straniero

Tutti i premi di Nuovo Cinema Paradiso

Poco più di 30 anni fa, Il 26 marzo del 1990, Franco Cristaldi e Giuseppe Tornatore ritiravano l’Oscar per il miglior film straniero. Precedentemente a vincerlo era stato Amarcord di Federico Fellini, 15 anni prima.

  • 1990 – Premi Oscar
    • Miglior film straniero (Italia)
  • 1990 – Golden Globe
    • Miglior film straniero (Italia)
  • 1991 – Premio BAFTA
    • Miglior film straniero (Italia)
    • Miglior attore protagonista a Philippe Noiret
    • Miglior attore non protagonista a Salvatore Cascio
    • Migliore sceneggiatura originale a Giuseppe Tornatore
    • Migliore colonna sonora a Ennio Morricone
  • 1989 – Festival di Cannes
    • Grand Prix Speciale della Giuria a Giuseppe Tornatore
  • 1989 – European Film Award
    • Miglior attore protagonista a Philippe Noiret
    • Premio Speciale a Giuseppe Tornatore
  • 1989 – David di Donatello
    • Miglior colonna sonora a Ennio Morricone
  • 1989 – Premio Flaiano
    • Premio per la sceneggiatura a Giuseppe Tornatore
  • 1990 – Premio César
    • Miglior manifesto a Bourdugue Jouineau e Gilles Jouin
  • 1991 – Kansas City Film Critics Circle Award
    • Miglior film straniero (Italia)
  • 1991 – Premio Robert
    • Miglior film straniero (Italia)

I premi di C’era una volta in America

Il capolavoro di Sergio Leone fu girato in lingua inglese per cui non rientrò nella categoria dell’ Oscar al miglior film in lingua straniera (foreing language) e non ebbe nessuna candidatura ai premi. I film italiani candidati all’Oscar come film straniero negli anni 80 furono: Dimenticare Venezia di Franco Brusati (nell’80), Tre fratelli di Francesco Rosi (nell’82), Ballando Ballando e La famiglia di Ettore Scola (’84 e ’88).

  • 1984 – Los Angeles Film Critics Association Award
    • Miglior colonna sonora a Ennio Morricone
  • 1985 – Premio BAFTA
    • Migliori costumi a Gabriella Pescucci
    • Miglior colonna sonora a Ennio Morricone
  • 1985 – Nastro d’argento
    • Regista del miglior film a Sergio Leone
    • Migliore fotografia a Tonino Delli Colli
    • Migliore scenografia a Carlo Simi
    • Miglior colonna sonora a Ennio Morricone
    • Migliori effetti speciali
  • 1985 – Awards of the Japanese Academy
    • Miglior film straniero
  • 1985 – Kinema Junpo Awards
    • Miglior film straniero a Sergio Leone
  • 1986 – Sant Jordi Awards
    • Miglior attore straniero a Robert De Niro

Festival di Cannes

  • Gran premio della Giuria

1982 : La notte di San Lorenzo di P. e V. Taviani

1989 : Nuovo Cinema Paradiso di G. Tornatore ex aequo Troppo bella per te! di B. Blier (Francia)

  • Prix du scénario (Sceneggiatura)

1980 : La terrazza (Scola, Age e Scarpelli)

  • Miglior interpretazione maschile

1980 : Salto nel vuoto Michel Piccoli

1981 : La tragedia di un uomo ridicolo Ugo Tognazzi

1983 : La morte di Mario Ricci Gian Maria Volontè

1987 : Oci Ciornie Marcello Mastroianni

  • Miglior interpretazione femminile

1980 : Salto nel vuoto Anouk Aimée

1983 : Storia di Piera Hanna Schygulla

Festival di Venezia

Leone d’Oro

1988 : La Leggenda del santo bevitore di Ermanno Olmi

Gran premio della Giuria

1981 : Sogni d’oro di Nanni Moretti (ex aequo)

1986 : Storia d’amore di Francesco Maselli (ex aequo)

Coppa Volpi – Miglior interprete

1986 : Valeria Golino per Storia d’amore di F. Maselli

1986 : Carlo Delle Piane per Regalo di Natale di P. Avati

1989 : M. Mastroianni e M. Troisi per Che ora è di E. Scola

Leone alla carriera

  • 1982: Alessandro Blasetti, Frank Capra, George Cukor, Jean-Luc Godard, Sergej Yutkevic, Alexander Kluge, Akira Kurosawa, Michael Powell, Satyajit Ray, King Vidor, Cesare Zavattini, Luis Buñuel
  • 1983: Michelangelo Antonioni
  • 1984: non assegnato
  • 1985: Federico Fellini; Leone d’oro speciale a Manoel de Oliveira e John Huston
  • 1986: Paolo e Vittorio Taviani
  • 1987: Luigi Comencini, Joseph L. Mankiewicz

Festival di Berlino

Orso d’Argento – Gran Premio della Giuria

1980: Chiedo asilo di M. Ferreri

1986: La messa è finita di N. Moretti

Orso d’Argento – Miglior regia

1982: Mario Monicelli per Il marchese del grillo (Monicelli con tre premi è il regista più premiato: 1957, 1976, 1982)

1984: Ettore Scola per Ballando ballando

David Di Donatello

Miglior Film:

  • 1980: non assegnato
  • 1981:
    • Ricomincio da tre, regia di Massimo Troisi
    • Tre fratelli, regia di Francesco Rosi
    • Passione d’amore, regia di Ettore Scola
  • 1982:
    • Borotalco, regia di Carlo Verdone
    • Storie di ordinaria follia, regia di Marco Ferreri
    • Il marchese del Grillo, regia di Mario Monicelli
  • 1983:
    • La notte di San Lorenzo, regia di Paolo e Vittorio Taviani
    • Il mondo nuovo, regia di Ettore Scola
    • Colpire al cuore, regia di Gianni Amelio
  • 1984:
    • Ballando ballando, regia di Ettore Scola (ex aequo)
    • E la nave va, regia di Federico Fellini (ex aequo)
    • Mi manda Picone, regia di Nanni Loy
  • 1985:
    • Carmen, regia di Francesco Rosi
    • Uno scandalo perbene, regia di Pasquale Festa Campanile
    • Kaos, regia di Paolo e Vittorio Taviani
  • 1986:
    • Speriamo che sia femmina, regia di Mario Monicelli
    • Ginger e Fred, regia di Federico Fellini
    • La messa è finita, regia di Nanni Moretti
  • 1987:
    • La famiglia, regia di Ettore Scola
    • Regalo di Natale, regia di Pupi Avati
    • Storia d’amore, regia di Francesco Maselli
  • 1988:
    • L’ultimo imperatore, regia di Bernardo Bertolucci
    • Intervista, regia di Federico Fellini
    • Oci ciornie, regia di Nikita Sergeevič Michalkov
  • 1989:
    • La leggenda del santo bevitore, regia di Ermanno Olmi
    • Nuovo Cinema Paradiso, regia di Giuseppe Tornatore
    • Francesco, regia di Liliana Cavani

Miglior Regista:

  • 1980:
    • Gillo Pontecorvo – Ogro (ex aequo)
    • Marco Bellocchio – Salto nel vuoto (ex aequo)
  • 1981:
    • Francesco Rosi – Tre fratelli
    • Luigi Comencini – Voltati Eugenio
    • Ettore Scola – Passione d’amore
  • 1982:
    • Marco Ferreri – Storie di ordinaria follia
    • Salvatore Piscicelli – Le occasioni di Rosa
    • Carlo Verdone – Borotalco
  • 1983:
    • Paolo Taviani e Vittorio Taviani – La notte di San Lorenzo
    • Gianni Amelio – Colpire al cuore
    • Ettore Scola – Il mondo nuovo
  • 1984:
    • Ettore Scola – Ballando ballando
    • Federico Fellini – E la nave va
    • Nanni Loy – Mi manda Picone
  • 1985:
    • Francesco Rosi – Carmen
    • Pupi Avati – Impiegati
    • Paolo e Vittorio Taviani – Kaos
  • 1986:
    • Mario Monicelli – Speriamo che sia femmina
    • Federico Fellini – Ginger e Fred
    • Nanni Moretti – La messa è finita
  • 1987:
    • Ettore Scola – La famiglia
    • Pupi Avati – Regalo di Natale
    • Francesco Maselli – Storia d’amore
  • 1988:
    • Bernardo Bertolucci – L’ultimo imperatore
    • Federico Fellini – Intervista
    • Nikita Michalkov – Oci ciornie
  • 1989:
    • Ermanno Olmi – La leggenda del santo bevitore
    • Marco Risi – Mery per sempre
    • Giuseppe Tornatore – Nuovo Cinema Paradiso

Miglior Regista Esordiente (istituito nel 1982) :

  • 1982
    • Luciano Manuzzi – Fuori stagione
    • Alessandro Benvenuti – Ad ovest di Paperino
    • Enzo Decaro – Prima che sia troppo presto
  • 1983
    • Francesco Laudadio – Grog
    • Marco Risi – Vado a vivere da solo
    • Cinzia TH Torrini – Giocare d’azzardo
    • Roberto Benigni – Tu mi turbi
  • 1984
    • Roberto Russo – Flirt
    • Giacomo Battiato – I Paladini: Storia d’armi e d’amori
    • Francesca Marciano e Stefania Casini – Lontano da dove
  • 1985
    • Luciano De Crescenzo – Così parlò Bellavista
    • Francesca Comencini – Pianoforte
    • Francesco Nuti – Casablanca, Casablanca
  • 1986
    • Enrico Montesano – A me mi piace
    • Amanzio Todini – I soliti ignoti vent’anni dopo
    • Valerio Zecca – Chi mi aiuta?
  • 1987
    • Giorgio Treves – La coda del diavolo
    • Antonietta De Lillo e Giorgio Magliulo – Una casa in bilico
    • Giuseppe Tornatore – Il camorrista
  • 1988
    • Daniele Luchetti – Domani accadrà
    • Carlo Mazzacurati – Notte italiana
    • Stefano Reali – Laggiù nella giungla
  • 1989
    • Francesca Archibugi – Mignon è partita
    • Massimo Guglielmi – Rebus
    • Sergio Staino – Cavalli si nasce

Miglior Produttore:

  • 1980: Joseph Losey – Don Giovanni ex aequo Mario Cecchi Gori – Mani di velluto
  • 1981: Franco Committeri – Passione d’amore
  • 1982: Antonio Avati e Gianni Minervini – Fuori stagione
  • 1983: Giuliani G. De Negri – La notte di San Lorenzo
  • 1984: Gianni Minervini – Mi manda Picone
  • 1985: Giuliani G. De Negri e Fulvio Lucisano – Kaos
  • 1986: Giovanni Di Clemente – Speriamo che sia femmina
  • 1987: Franco Cristaldi e Bernd Eichinger – Il nome della rosa (Der Name der Rose)
  • 1988: Franco GiovaléJoyce Herlihy e Jeremy Thomas – L’ultimo imperatore
  • 1989: Filiberto Bandini – Caro Gorbaciov

Miglior Sceneggiatura:

  • 1980: non assegnato
  • 1981: Tonino Guerra e Francesco Rosi – Tre fratelli
  • 1982: Sergio Amidei e Marco Ferreri – Storie di ordinaria follia
  • 1983: Sergio Amidei Ettore Scola – Il mondo nuovo
  • 1984: Federico Fellini e Tonino Guerra – E la nave va
  • 1985: Paolo e Vittorio Taviani e Tonino Guerra – Kaos
  • 1986: Leo Benvenuti, Suso Cecchi D’Amico, Piero De Bernardi, Mario Monicelli e Tullio Pinelli – Speriamo che sia femmina
  • 1987: Ruggero Maccari, Furio Scarpelli Ettore Scola – La famiglia
  • 1988: Leo Benvenuti, Piero De Bernardi e Carlo Verdone – Io e mia sorellaBernardo Bertolucci e Mark Peploe – L’ultimo imperatore (ex aequo)
  • 1989: Francesca Archibugi, Gloria Malatesta e Claudia Sbarigia – Mignon è partita

Miglior Attore Protagonista:

  • 1980: – Adriano Celentano per Mani di velluto
  • 1981: – Massimo Troisi per Ricomincio da tre
    • Michele Placido per Fontamara
    • Carlo Verdone per Bianco, rosso e Verdone
  • 1982: – Carlo Verdone per Borotalco
    • Alberto Sordi per Il marchese del Grillo
    • Beppe Grillo per Cercasi Gesù
  • 1983: – Francesco Nuti per Io, Chiara e lo Scuro
    • Johnny Dorelli per State buoni se potete
    • Marcello Mastroianni per Il mondo nuovo
  • 1984: – Giancarlo Giannini per Mi manda Picone
    • Nanni Moretti per Bianca
    • Francesco Nuti per Son contento
  • 1985: – Francesco Nuti per Casablanca, Casablanca
    • Michele Placido per Pizza Connection
    • Ben Gazzara per Uno scandalo perbene
  • 1986: – Marcello Mastroianni per Ginger e Fred
    • Nanni Moretti per La messa è finita
    • Francesco Nuti per Tutta colpa del paradiso
  • 1987: – Vittorio Gassman per La famiglia
    • Diego Abatantuono per Regalo di Natale
    • Gian Maria Volonté per Il caso Moro
  • 1988: – Marcello Mastroianni per Oci ciornie
    • Philippe Noiret per Gli occhiali d’oro
    • Carlo Verdone per Io e mia sorella
  • 1989: – Roberto Benigni per Il piccolo diavolo
    • Giancarlo Giannini per ‘o Re
    • Carlo Verdone per Compagni di scuola

Miglior Attrice Protagonista:

  • 1980
    • Virna Lisi – La cicala
  • 1981
    • Valeria D’Obici (ex aequo) – Passione d’amore
    • Mariangela Melato (ex aequo) – Aiutami a sognare
    • Elena Fabrizi – Bianco, rosso e Verdone
  • 1982
    • Eleonora Giorgi – Borotalco
    • Ornella Muti – Storie di ordinaria follia
    • Marina Suma – Le occasioni di Rosa
  • 1983
    • Giuliana De Sio – Io, Chiara e lo Scuro
    • Giuliana De Sio – Sciopèn
    • Mariangela Melato – Il buon soldato
    • Hanna Schygulla – Storia di Piera
  • 1984
    • Lina Sastri – Mi manda Picone
    • Laura Morante – Bianca
    • Monica Vitti – Flirt
  • 1985
    • Lina Sastri – Segreti segreti
    • Giuliana De Sio – Casablanca, Casablanca
    • Lea Massari – Segreti segreti
    • Julia Migenes – Carmen
  • 1986
    • Ángela Molina – Un complicato intrigo di donne, vicoli e delitti
    • Giulietta Masina – Ginger e Fred
    • Liv Ullmann – Speriamo che sia femmina
  • 1987
    • Liv Ullmann – Mosca addio
    • Valeria Golino – Storia d’amore
    • Stefania Sandrelli – La famiglia
  • 1988
    • Elena Safonova – Oci ciornie
    • Valeria Golino – Gli occhiali d’oro
    • Ornella Muti – Io e mia sorella
  • 1989
    • Stefania Sandrelli – Mignon è partita
    • Ornella Muti – Codice privato
    • Marina Vlady – Splendor

Miglior Attore Non Protagonista (istituito nell’81):

  • David di Donatello 1981
    • Charles Vanel – Tre fratelli
    • Bruno Ganz – La storia vera della signora dalle camelie
    • Néstor Garay – Camera d’albergo
  • David di Donatello 1982
    • Angelo Infanti – Borotalco
    • Alessandro Haber – Piso pisello
    • Paolo Stoppa – Il marchese del Grillo
  • David di Donatello 1983
    • Lello Arena – Scusate il ritardo
    • Tino Schirinzi – Sciopèn
    • Paolo Stoppa – Amici miei atto II
  • David di Donatello 1984
    • Carlo Giuffré – Son contento
    • Aldo Giuffré – Mi manda Picone
    • Stefano Satta Flores – Cento giorni a Palermo
  • David di Donatello 1985
    • Ricky Tognazzi – Qualcosa di biondo
    • Ruggero Raimondi – Carmen
    • Paolo Bonacelli – Non ci resta che piangere
  • David di Donatello 1986
    • Bernard Blier – Speriamo che sia femmina
    • Ferruccio De Ceresa – La messa è finita
    • Philippe Noiret – Speriamo che sia femmina
    • Franco Fabrizi – Ginger e Fred
  • David di Donatello 1987
    • Leo Gullotta – Il camorrista
    • Justino Díaz – Otello
    • Gigi Reder – Superfantozzi
    • Mattia Sbragia – Il caso Moro
  • David di Donatello 1988
    • Peter O’Toole – L’ultimo imperatore
    • Gabriele Ferzetti – Giulia e Giulia
    • Galeazzo Benti – Io e mia sorella
  • David di Donatello 1989
    • Massimo Dapporto – Mignon è partita (ex aequo)
    • Carlo Croccolo – ‘o Re (ex aequo)
    • Paolo Panelli – Splendor

Miglior Attrice Non Protagonista (Istituito nel 1981):

  • 1981
    • Maddalena Crippa – Tre fratelli (ex aequo)
    • Ida Di Benedetto – Camera d’albergo (ex aequo)
    • Laura Antonelli – Passione d’amore
  • 1982
    • Alida Valli – La caduta degli angeli ribelli
    • Piera Degli Esposti – Sogni d’oro
    • Valeria D’Obici – Piso pisello
  • 1983
    • Virna Lisi – Sapore di mare (ex aequo)
    • Lina Polito – Scusate il ritardo (ex aequo)
    • Milena Vukotic – Amici miei atto II
  • 1984
    • Elena Fabrizi (Sora Lella) – Acqua e sapone
    • Stefania Casini – Lontano da dove
    • Rossana Di Lorenzo – Ballando ballando
    • Anna Longhi – Il tassinaro
  • 1985
    • Marina Confalone – Così parlò Bellavista
    • Valeria D’Obici – Uno scandalo perbene
    • Ida Di Benedetto – Pizza connection
  • 1986
    • Athina Cenci – Speriamo che sia femmina
    • Stefania Sandrelli – Speriamo che sia femmina
    • Isa Danieli – Un complicato intrigo di donne, vicoli e delitti
  • 1987
    • Lina Sastri – L’inchiesta
    • Valentina Cortese – Via Montenapoleone
    • Stefania Sandrelli – La sposa era bellissima
  • 1988
    • Elena Sofia Ricci – Io e mia sorella
    • Vivian Wu – L’ultimo imperatore
    • Silvana Mangano – Oci ciornie
    • Marthe Keller – Oci ciornie
  • 1989
    • Athina Cenci – Compagni di scuola
    • Pupella Maggio – Nuovo Cinema Paradiso
    • Pamela Villoresi – Splendor

Nastro d’Argento

Miglior Produttore

  • 1980: Franco Cristaldi e Nicola Carraro della Vides Cinematografica – per il complesso della produzione
  • 1981: Fulvio Lucisano e Mauro Berardi – Ricomincio da tre
  • 1982: Mario e Vittorio Cecchi Gori – per il complesso della produzione
  • 1983: Rai – per il complesso della produzione
    • Renzo Rossellini
  • 1984: Gianni Minervini – Mi manda Picone
  • 1985: Fulvio Lucisano – per il complesso della produzione
  • 1986: Fulvio Lucisano – per il complesso della produzione
    • Mario e Vittorio Cecchi Gori – per il complesso della produzione
    • Achille Manzotti – La messa è finita
    • Alberto Grimaldi – Ginger e Fred
  • 1987: Franco Committeri – La famiglia
    • Franco Cristaldi – Il nome della rosa
    • Rai – per il complesso della produzione
  • 1988: Angelo Barbagallo e Nanni Moretti
  • 1989: Mario e Vittorio Cecchi Gori – per il complesso della produzione

Regista del Miglior Film

  • 1980: Federico Fellini – La città delle donne
  • 1981: Francesco Rosi – Tre fratelli
    • Ettore Scola – Passione d’amore
    • Carlo Lizzani – Fontamara
    • Pupi Avati – Aiutami a sognare
  • 1982: Marco Ferreri – Storie di ordinaria follia
  • 1983: Paolo e Vittorio Taviani – La notte di San Lorenzo
    • Ettore Scola – Il mondo nuovo
    • Maurizio Ponzi – Io, Chiara e lo Scuro
  • 1984: Pupi Avati – Una gita scolastica ex aequo Federico Fellini – E la nave va
    • Nanni Moretti – Bianca
  • 1985: Sergio Leone – C’era una volta in America
  • 1986: Mario Monicelli – Speriamo che sia femmina
    • Lina Wertmüller – Un complicato intrigo di donne, vicoli e delitti
    • Federico Fellini – Ginger e Fred
  • 1987: Ettore Scola – La famiglia
    • Pupi Avati – Regalo di Natale
    • Francesco Rosi – Cronaca di una morte annunciata
  • 1988: Bernardo Bertolucci – L’ultimo imperatore
    • Carlo Verdone – Io e mia sorella
    • Federico Fellini – Intervista
  • 1989: Ermanno Olmi – La leggenda del santo bevitore
    • Giuseppe Tornatore – Nuovo Cinema Paradiso
    • Francesco Nuti – Caruso Pascoski di padre polacco
    • Roberto Benigni – Il piccolo diavolo
    • Liliana Cavani – Francesco
    • Citto Maselli – Codice privato

Miglior Soggetto

  • 1980: Nanni Loy ed Elvio Porta – Café Express
  • 1981: Massimo Troisi – Ricomincio da tre
  • 1982: Luigi Comencini e Massimo Patrizi – Cercasi Gesù
  • 1983: Gianni Amelio – Colpire al cuore
    • Francesco Nuti e Maurizio Ponzi – Io, Chiara e lo Scuro
    • Paolo e Vittorio Taviani – La notte di San Lorenzo
  • 1984: Pupi Avati ed Antonio Avati – Una gita scolastica
  • 1985: Giuseppe Bertolucci – Segreti segreti
  • 1986: Peter Del Monte – Piccoli fuochi
    • Nanni Moretti e Sandro Petraglia – La messa è finita
    • Tullio Pinelli – Speriamo che sia femmina
  • 1987: Suso Cecchi D’Amico ed Ennio Flaiano – L’inchiesta
    • Citto Maselli – Storia d’amore
    • Enrico Oldoini e Marco Ferreri – I Love You
  • 1988: Stefano Sudriè e Franco Amurri – Da grande
  • 1989: Maurizio Nichetti – Ladri di saponette

Miglior Sceneggiatura

  • 1980: Age & Scarpelli e Ettore Scola – La terrazza
  • 1981: Ruggero Maccari e Ettore Scola – Passione d’amore
  • 1982: Tullio PinelliLeo BenvenutiPiero De BernardiBernardino Zapponi e Mario Monicelli – Il marchese del Grillo
  • 1983: Paolo e Vittorio TavianiTonino Guerra e Giuliani G. De Negri – La notte di San Lorenzo
  • 1984: Elvio Porta e Nanni Loy – Mi manda Picone
  • 1985: Paolo e Vittorio Taviani e Tonino Guerra – Kaos
  • 1986: Tullio PinelliLeo BenvenutiPiero De BernardiSuso Cecchi D’Amico e Mario Monicelli – Speriamo che sia femmina
  • 1987: Ruggero MaccariEttore Scola e Furio Scarpelli – La famiglia
  • 1988: Massimo Troisi e Anna Pavignano – Le vie del Signore sono finite
  • 1989: Tullio Kezich e Ermanno Olmi – La leggenda del santo bevitore

Miglior Attore Protagonista

  • 1980: Nino Manfredi – Café Express
  • 1981: Vittorio Mezzogiorno – Tre fratelli
    • Alberto Sordi – Io e Caterina
    • Massimo Troisi – Ricomincio da tre
    • Michele Placido – Fontamara
  • 1982: Ugo Tognazzi – La tragedia di un uomo ridicolo
  • 1983: Francesco Nuti – Io, Chiara e lo Scuro
    • Marcello Mastroianni – Il mondo nuovo
  • 1984: Carlo Delle Piane – Una gita scolastica
    • Giancarlo Giannini – Mi manda Picone
    • Enrico Montesano – Sotto… sotto… strapazzato da anomala passione
    • Alberto Sordi – Il tassinaro
  • 1985: Michele Placido – Pizza connection
  • 1986: Marcello Mastroianni – Ginger e Fred
    • Carlo Delle Piane – Festa di laurea
    • Marcello Mastroianni – Maccheroni
    • Carlo Verdone – Troppo forte
  • 1987: Roberto Benigni – Daunbailò 
    • Walter Chiari – Romance
    • Vittorio Gassman – La famiglia
  • 1988: Marcello Mastroianni – Oci ciornie
    • Carlo Verdone – Io e mia sorella
    • Renato Pozzetto – Da grande
  • 1989: Gian Maria Volonté – L’opera al nero
    • Giancarlo Giannini – ‘o Re
    • Roberto Benigni – Il piccolo diavolo

Miglior Attrice Protagonista

  • 1980: Ida Di Benedetto – Immacolata e Concetta, l’altra gelosia
  • 1981: Mariangela Melato – Aiutami a sognare
  • 1982: Eleonora Giorgi – Borotalco
  • 1983: Giuliana De Sio – Io, Chiara e lo Scuro
    • Mariangela Melato – Il buon soldato
    • Giuliana De Sio – Sciopèn
  • 1984: Lina Sastri – Mi manda Picone
    • Barbara De Rossi – Son contento
    • Giuliana De Sio – Cento giorni a Palermo
    • Monica Vitti – Flirt
  • 1985: Claudia Cardinale – Claretta
  • 1986: Giulietta Masina – Ginger e Fred
    • Ida Di Benedetto – La ballata di Eva
    • Valeria Golino – Piccoli fuochi
  • 1987: Valeria Golino – Storia d’amore
    • Stefania Sandrelli – La famiglia
    • Ida Di Benedetto – Regina
  • 1988: Ornella Muti – Io e mia sorella
    • Stefania Sandrelli – Secondo Ponzio Pilato
    • Valeria Golino – Paura e amore
  • 1989: Ornella Muti – Codice privato
    • Piera Degli Esposti – L’appassionata
    • Giuliana De Sio – Se lo scopre Gargiulo

Ciak d’Oro

Assegnato dai lettori della rivista Ciak si gira – nata dell’85 – per quanto riguarda le categorie principali e da critici del settore per le altre categorie.

Miglior Film

  • 1986 – Speriamo che sia femmina di Mario Monicelli
  • 1987 – La famiglia di Ettore Scola
  • 1988 – L’ultimo imperatore di Bernardo Bertolucci
  • 1989 – La leggenda del santo bevitore di Ermanno Olmi

Miglior Regista

  • 1986 – Nanni Moretti – La messa è finita
  • 1987 – Ettore Scola – La famiglia
  • 1988 – Bernardo Bertolucci – L’ultimo imperatore
  • 1989 – Ermanno Olmi – La leggenda del santo bevitore

Globo d’Oro

Miglior Film

  • 1980 – Non assegnato
  • 1981 – Tre fratelli, regia di Francesco Rosi
  • 1982 – Cercasi Gesù, regia di Luigi Comencini
  • 1983 – La notte di San Lorenzo, regia di Paolo e Vittorio Taviani
  • 1984 – E la nave va, regia di Federico Fellini
  • 1985 – Kaos, regia di Paolo e Vittorio Taviani
  • 1986 – Ginger e Fred, regia di Federico Fellini
  • 1987 – La famiglia, regia di Ettore Scola
  • 1988 – Intervista, regia di Federico Fellini
  • 1989 – Ladri di saponette, regia di Maurizio Nichetti

Miglior Attore Rivelazione

1980Carlo VerdoneUn sacco bello
1981Massimo TroisiRicomincio da tre
1982Beppe GrilloCercasi Gesù
1983Francesco NutiIo, Chiara e lo Scuro
1984Carlo Delle PianeUna gita scolastica
1985Ricky TognazziFatto su misura e Qualcosa di biondo
1986Stefano MioniUn ragazzo come tanti ( che ora è un famoso Stuntman)
1987Luca BarbareschiRomance
1988Marco MesseriNotte italiana e Le vie del Signore sono finite
1989non assegnato

Miglior Attrice Rivelazione

1980non assegnato
1981Valeria D’ObiciPassione d’amore
1982Patrizia De ClaraDuetto
1983non assegnato
1984Michela MioniAmore tossico
1985Elena Sofia RicciImpiegati
1986Valeria GolinoFiglio mio infinitamente caro e Piccoli fuochi
1987Margherita BuyLa seconda notte
1988Giulia BoschiNotte italiana e Da grande
1989non assegnato

CONTINUA CON I migliori FILM italiani degli ANNI 90

Clicca e segui IL SORPASSO sui social:

   Instagram , YouTube , Facebook ,

 Tiktok Telegram , Reddit ,

 Twitter , Pinterest , Tumblr , Linkedin .