AGGIORNAMENTO: Tutti i premi dell’EFA 2020

Alla fine agli EFA solo un altro premio ad un film italiano, La “scoperta europea” che si aggiudica il premio FIPRESCI: è Sole di Carlo Sironi (cliccando sul titolo potete vederne una scena).

Volevo nascondermi, Favolacce e Martin Eden non ce l’hanno fatta nelle categorie principali. Il vero vincitore è Thomas Vinterberg con il film Un altro giro, reduce del Festival del Cinema Di Roma 2020, che si aggiudica i quattro premi più importanti. Ecco tutti i vincitori:

Druk (Un altro giro)

Film Europeo 

Un altro giro regia di Thomas Vinterberg (Danimarca, Paesi Bassi, Svezia)

Regista Europeo

Thomas Vinterberg per Un altro giro

Attrice Europea

Paula Beer in Undine

Attore Europeo

Mads Mikkelsen in Un altro giro

Sceneggiatore Europeo

Thomas Vinterberg e Tobias Lindholm per Un altro giro

Commedia Europea

The Big Hit regia di Emmanuel Courcol (Francia)

Documentario Europeo

Collective regia di Alexander Nanau (Romania, Lussemburgo)

Film d’animazione Europeo

Josep regia di Aurel (Francia, Belgio, Spagna)

European discovery – Premio FIPRESCI

Sole regia di Carlo Sironi (Italia, Polonia)

Cortometraggio Europeo

All Cats Are Grey In The Dark regia di Lasse Linder (Svizzera)

Questi premi si aggiungono a quelli consegnati nei giorni scorsi e che trovate di seguito. Grazie per averci seguito.

Avevamo elencato qui le candidature ai premi EFA nelle categorie principali. Ieri sono stati assegnati parte dei premi (categorie: Fotografia, Montaggio, Scenografia, Costumi, Trucco e Parrucco, Colonna Sonora Originale, Suono ed Effetti Visivi ) . Le premiazioni si concluderanno sabato 12 dicembre perchè quest’anno per la prima volta gli European Film Awards vengono consegnati durante una serie di eventi virtuali in streaming ogni sera alle 20.00. Nel corso dell’appuntamento di ieri sera  de “Gli EFA alle Otto” ( moderato dal Presidente degli EFA Wim Wenders e dal Direttore degli EFA Marion Döring ) sono stati annunciati i vincitori degli Excellence Awards 2020.

Fotografia: Volevo nascondermi Marco Cocco 

Scenografia: La vita straordinaria di David CopperfieldCristina Casali 

Montaggio: Il varco Maria Fantastica Valmori 

Costumi: Volevo nascondermiUrsula Patzak

Trucco e parrucco: La trincea infinitaYolanda Piña, Félix Terrero & Nacho Diaz

Colonna sonora:  Berlin Alexanderplatz  – Dascha Dauenhauer

Suono:  Little GirlYolande Decarsin

Effetti visivi: Il bucoIñaki Madariaga

POTREBBE INTERESSARTI Diabolik con Luca Marinelli: è arrivato il teaser trailer

Premiati perciò tre italiani, due dei premi vanno a Volevo nascondermi che potrebbe essere dunque tra i favoriti per il miglior film. La giuria, composta da Marta Billingsley, sound editor, Italia John Gürtler, compositore, Germania Rein Kotov, regista, Estonia Catherine Marchand, costumista, Belgio Jonathan Morris, montatore, Regno Unito Anne Cathrine Sauerberg, truccatore, Danimarca  Andraž Sedmak, effetti visivi, Slovenia Sylvia Steinbrecht, scenografo, Andorra ha espresso le seguenti le motivazioni :

Fotografia a Marco Cocco per Volevo nascondermi

“Utilizzando la luce, il colore e la composizione dell’immagine, Matteo Cocco ricostruisce il mondo unico del celebre pittore e scultore italiano naïf Antonio Ligabue. La bellezza e l’originalità delle tenere immagini del film ci conducono nel mondo istintivo e emotivamente acerbo di Ligabue. In questa atmosfera, Matteo combina incredibili paesaggi impressionistici a inquadrature tattili e sensuali in cui ritrae il protagonista che si appoggia alla morbida pelliccia di un cavallo, segue uno scarafaggio che corre sul pavimento di terra battuta o balla con un tacchino davanti a un pubblico di ragazzini di campagna.”

Costumi a Ursula Patzak per Volevo nascondermi

“Ci sono molti dettagli nei costumi di Volevo Nascondermi. Ursula Patzak ha realizzato costumi realistici e creativi che sostengono e accompagnano la trama del film, senza distogliere l’attenzione. Questa è l’arte del costume design. Efficienti ma discreti, i suoi costumi lasciano tutto lo spazio necessario per lo svolgimento della storia.”

Montaggio a Maria Fantastica Valmori per Il varco 

“Questo documentario deve moltissimo al montaggio. Costruito quasi interamente a partire da una sfocata pellicola d’archivio in bianco e nero, ogni inquadratura è stata scelta con grande cura. Maria Fantastica Valmori ha sapientemente montato le immagini di un treno diretto al fronte nel suo viaggio per l’Europa, dove i ritratti dei compagni d’armi e le scene di un passato felice si fondono con la morte e la distruzione di un’Europa dilaniata dalla guerra. Le immagini d’archivio usate, scelte senza dubbio tra molte ore di materiale sia amatoriale che professionistico, sono assolutamente fondamentali per raccontare la storia del film.”

In lizza per l’opera prima europea anche Sole di Carlo Sironi.

POTREBBE INTERESSARTI Le migliori serie TV 2020: Tutti i premi Emmy

Seguiteci sul social che preferite per conoscere i vincitori!

Facebook , YouTube , Instagram ,

 Twitter PinterestTumblrLinkedin,

REDDIT , TIK TOK TELEGRAM.