Dal 16 ottobre al cinema una bella novità, un film d’animazione 3D tutto italiano, TRASH. Una produzione Al-One Srl per un film diretto da Luca della Grotta e Francesco Dafano con un brano di RAPHAEL GUALAZZI Distribuito daNOTORIOUS PICTURES. Guarda il trailer! #Trashilfilm

E se fossero i rifiuti stessi a desiderare una seconda vita?

Trash ribalta le parti e affronta uno dei temi caldi dell’attualità legati all’ambiente, il riciclo dei rifiuti e come con le nostre azioni concrete possiamo fare la differenza.

Nasce così un adventure movie per i più piccoli che unisce divertimento e mission educativa, protagonisti un gruppo rocambolesco di “rifiuti”, oggetti ormai dismessi alla ricerca di un nuovo scopo che dia un senso alla loro vita.

Grazie ai temi principali del film, quali l’importanza del riciclo e delle seconde possibilità, Trash riceve il sostegno di Corepla, Comieco Carta-cartone, CoreVe vetro, Cial Alluminio, Ricrea Acciaio, consorzi italiani che ogni giorno si impegnano nella valorizzazione dei materiali di scarto, contribuendo a ridurre il nostro impatto sull’ambiente. 

Dal cinema alla realtà, insieme per un mondo più green e sostenibile.

TRAMA di TRASH

Scatole, bottiglie, latte. Rifiuti. Abbandonati in strada, nei mercati, sotto i ponti. Ignorati da chiunque. Inerti. Finché non cala la notte…

Slim è una scatola di cartone rovinata. Vive in un mercato, con il suo amico Bubbles – una bottiglia da bibita gassata – e altri compagni. Sopravvive nascondendosi dai Risucchiatori, macchine aspiratutto addette alla pulizia.

Slim è rassegnato, non crede più in nulla, neanche alla leggenda della Piramide Magica, un luogo mitico in cui è possibile per i rifiuti avere una seconda possibilità, rinascere ed essere ancora dei Portatori utili a se stessi e agli altri, fino a quando un imprevisto cambierà il suo destino.

RECENSIONE di TRASH (2020)

Calandoci nei panni dei rifiuti stessi Trash fa riflettere su uno dei temi caldi dell’attualità legati all’ambiente, il riciclo dei rifiuti e come le nostre azioni concrete possono fare la differenza. Nasce così un film d’avventura per i più piccoli che unisce divertimento e mission educativa, protagonisti un gruppo rocambolesco di “rifiuti”, oggetti ormai dismessi alla ricerca di un nuovo scopo che dia un senso alla loro vita. Il film è semplice e diretto, non retorico (nonostante tutto), la narrazione procede comprensibile e abbastanza avvincente per un pubblico di giovanissimi e ha un tocco di irriverenza per coinvolgere meglio i più grandi. Lo stile è “sporco” come il mondo che racconta e utilizzando una tecnica di messa in scena mista che integra ambienti reali e con i personaggi in CGI. riesce ad essere all’altezza delle produzioni internazionali. Trash ha dei punti in comune con la saga Toy story ma non vogliamo svelare altro anche perché è quel genere di film la cui valutazione è davvero molto soggettiva. Di certo è un altro di quei film italiani di nuova generazione che osa e che Il Sorpasso sostiene a pieno regime.

Il valore e la realtà del riciclo e delle seconde possibilità sono alla base del messaggio che Trash vuole trasferire alle giovani generazioni (e non solo a loro!), e anche per questo ha ricevuto il sostegno dei Consorzi italiani per il riciclo degli imballaggi che da oltre vent’anni lavorano per un mondo più sostenibile, impegnandosi affinché ogni imballaggio, a fine vita, non scompaia nell’oblio dei “rifiuti” ma diventi una nuova risorsa da valorizzare. CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi) insieme ai Consorzi di filiera garantiscono – in Trash come nella realtà quotidiana – che il viaggio dei nostri rifiuti-protagonisti arrivi felicemente a destino.

Vuoi acquistare o regalare oggetti di cinema unici al mondo? CLICCA QUI

LEGGI ANCHE 10 Serie TV da vedere in famiglia

Il red carpet alla Festa del Cinema di Roma :

Seguici su

TIK TOK, TELEGRAM,

PINTEREST , REDDIT ,

FACEBOOK , INSTAGRAM ,

TWITTER, YOUTUBE