Il Sorpasso Cinema

Cinema Italiano + Film Stranieri + Migliori Serie TV +Liste+News+Premi+Dossier +PRODUZIONI VIDEO

Italian cinema, NEWS

Freaks Out: curiosità e data d’uscita del secondo film del regista di Jeeg Robot

Un irriconoscibile Santamaria con Castellitto e Martini in una delle rare immagini del film

freaks-out

Lo chiamavano Jeeg Robot (2015) è stato un film che ha segnato come pochi il nostro cinema più recente, successo di critica e pubblico. Claudio Santamaria, Aurora Giovinazzo, Pietro Castellitto, Giancarlo Martini, Giorgio Tirabassi, Max Mazzotta e Franz Rogowski sono alcuni dei nomi del cast di Freaks Out di Gabriele Mainetti, il più talentuoso regista esordiente italiano degli ultimi anni.

freaks-out

La trama di Freaks Out

Il film racconta la storia di Matilde, Cencio, Fulvio e Mario che vivono come fratelli lavorando in un circo mentre la seconda guerra mondiale travolge Roma, nel 1943.  Israel, il proprietario e loro padre putativo, scompare nel tentativo di aprire una via di fuga per tutti loro oltre oceano. I nostri quattro protagonisti sono allo sbando. Senza qualcuno che li assista e soprattutto senza il circo, hanno smarrito la loro collocazione sociale e si sentono solo dei fenomeni da baraccone, a zonzo in una città in guerra.

freaks_out

freaks-out-film

E’ stata rilasciata da 01 Distribution la data di uscita del film e purtroppo l’attesa è ancora lunga: Freaks Out uscirà il 22 ottobre 2020. La post-produzione del film ha richiesto molto più tempo del previsto e il regista sembra essere molto meticoloso.

Gabriele_Mainetti-freaks-out
Gabriele Mainetti con i David vinti per Lo chiamavano Jeeg Robot

Con lui si riconferma una squadra di grandi nomi del nuovo cinema italiano come Nicola Guaglianone, che ha firmato il soggetto e ha scritto la sceneggiatura con Mainetti, e Michele D’Attanasio, il direttore della fotografia che ha vinto il David di Donatello per un altro action-movie nostrano, Veloce come il vento.

Nicola Guaglianone (Indivisibili, Benedetta follia, Il primo Natale) e Michele D’Attanasio (in uscita Tre piani di Nanni Moretti e a breve sul set del Caravaggio di Michele Placido) hanno girato con Mainetti il cortometraggio Tiger Boy nel 2011 e non hanno smesso di collaborare. Qui sotto vediamo il regista posare spiritosamente con il piccolo protagonista.

Le riprese del film, che contiene diverse scene d’azione, si sono svolte a Roma e in Calabria. Qui sotto potete vedere qualche immagine del set calabrese e una piccola clip con protagonista lo stuntman Mattia Bisonni.

L’action continua per Mainetti, Guaglianone e D’Attanasio. Possiamo vedere qui sotto una curiosa clip di un piccolo incidente accaduto a Claudio Santamaria durante la lavorazione di Lo chiamavano Jeeg Robot per un errore di Luca Marinelli.

LEGGI ANCHE >>> I migliori esordi italiani del decennio mainetti-set

mainetti-d'attanasio
D’Attanasio, Mainetti, Pastorelli e Santamaria sul set di Lo chiamavano Jeeg Robot (foto E. Scarpa)

Per finire vi lasciamo con una chicca: un cortometraggio del regista (commissionato da Renault e sempre realizzato con Guaglianone e D’Attanasio) che ha come interprete Alessandro Borghi e un’affascinante creatura. Titolo: Ningyo. A presto per le novità!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: