Il 2020 non è solo l’anno del centenario di Federico Fellini ma anche quello del grande Alberto Sordi, nato a Roma il 15 Giugno 1920. L’uomo e l’interprete di oltre 150 film verrà celebrato con una mostra e con una fiction. In attesa della data di messa in onda in prima serata su Raiuno, il film Permette? Alberto Sordi diretto da Luca Manfredi con Edoardo Pesce nel ruolo di Albertone verrà proiettato al cinema nei giorni  24, 25, 26 Febbraio (a Roma: Multisala Lux, Odeon , Intrastevere e Tibur; Prevendite allo 06.86.391.361).

PERMETTE ALBERTO SORDI
Edoardo Pesce dopo Simoncino in Dogman è Alberto Sordi

Di cosa parla ” Permette? Alberto Sordi “

18 anni nella vita di Alberto Sordi, dal 1937 al 1954, alla conquista del pubblico e della fama, dall’espulsione dall’Accademia di recitazione dei Filodrammatici di Milano al trionfo di Un americano a Roma. Il giovane Sordi diventa la voce di Oliver Hardy, è sul palco con l’avanspettacolo, poi incontra Fellini. Diventa una sorta di stalker di Vittorio De Sica perché spera di poter lavorare con lui. Ma sono anche gli anni in cui l’Albertone meno conosciuto, quello privato, vive la lunga storia d’amore con Andreina Pagnani che aveva 15 anni più di lui, e ha un rapporto profondo con la madre Maria e col padre Pietro.

Girato quest’estate a Roma, il film di finzione dura circa 1 ora e 46 minuti ed è interpretato anche da Pia Lanciotti, Massimo Wertmuller, Maria Tiziana Cruciani, Francesco Foti e da Lillo (Petrolo) nel ruolo di Aldo Fabrizi.

mostra alberto sordi

Nel frattempo è già un boom di prenotazioni per la Mostra “Il Centenario – Alberto Sordi 1920-2020” che celebra il grande attore a cent’anni dalla sua nascita: oltre diecimila le prevendite. L’evento ( curato da Alessandro Nicosia, Presidente di C.O.R., insieme ai giornalisti Gloria Satta e Vincenzo Mollica) previsto inizialmente per il periodo 7 Marzo – 29 Giugno 2020 è stato rinviato a causa del coronavirus e si terrà dal 16 Settembre 2020 al 31 Gennaio 2021 presso la storica villa di Sordi per la prima volta aperta al pubblico (Piazzale Numa Pompilio, Terme di Caracalla). L’attore si innamorò della Villa di via Druso al Celio quando la vide nella primavera del 1954, al punto da comprarla solo poche ore dopo. L’esposizione, che non ha precedenti, si snoda tra i vari ambienti della casa e del giardino per illustrare la lunga carriera e la vita dell’attore attraverso documenti inediti, oggetti, abiti, fotografie, video, curiosità. I film e i personaggi di Alberto Sordi sono lo specchio della società dell’epoca, della quale coglie speranze e delusioni, grandezza e miseria umana, con uno sguardo sia ironico e leggero che arguto e feroce. La Mostra avrà sede anche presso il Teatro dei Dioscuri (Via Piacenza 1), per informazioni: 0685353031 info@centenarioalbertosordi.it 

alberto sordi mostra

Clicca per seguire Il Sorpasso Cinema sui social: FACEBOOK , INSTAGRAM , TWITTER, YOUTUBE 

Conosci CINE34 ? E’ il nuovo canale televisivo tutto dedicato al cinema italiano.