Lina Wertmüller è stata la prima donna di sempre a essere nominata all’Oscar per la regia, nel 1976 per  Pasqualino Settebellezze (1975). Dopo 43 anni, il prossimo 27 ottobre a Los Angeles potrà ricevere il premio, questa volta alla carriera.

Durante l’ultimo Festival di Cannes la regista – che il 14 agosto compirà 91 anni – ha incontrato Leonardo DiCaprio prima della proiezione ufficiale di Pasqualino Settebellezze in versione restaurata.

« DiCaprio mi ha confessato che ha amato molto i miei grotteschi e ironici film. E poi all’orecchio mi ha sussurrato: “Sei una donna meravigliosa”. Credo che ci sia stato proprio il suo zampino per questo sorprendente Oscar».

«Sono andata dritta per la mia strada, scegliendo sempre di fare quello che mi piaceva. Ho avuto un carattere forte, fin da piccola. Sono stata addirittura cacciata da undici scuole. Sul set comandavo io. Devi importi. Gridavo e picchiavo. Ne sa qualcosa Luciano De Crescenzo durante le riprese di “Sabato, domenica e lunedì” con Sophia Loren. Non faceva altro che gesticolare con l’indice di una mano e così per farlo smettere gli “azzannai” il dito. C’è ancora molto da fare perché le donne artiste siano riconosciute come professioniste per il loro talento».

Lina Wertmüller su IODonna.

Lina Wertmüller per l’anagrafe è Arcangela Felice Assunta Wertmüller von Elgg Spanol von Braueich, un nome molto lungo come i celebri titoli dei suoi film. Eccone alcuni:

  • La fine del mondo nel nostro solito letto in una notte piena di pioggia (1978)
  • Fatto di sangue fra due uomini per causa di una vedova. Si sospettano moventi politici (1978)
  • Scherzo del destino in agguato dietro l’angolo come un brigante da strada (1983)
  • Notte d’estate con profilo greco, occhi a mandorla e odore di basilico (1986)
  • Metalmeccanico e parrucchiera in un turbine di sesso e politica (1996)

a270a73521ec1daaa8dc75e436703d15.jpg

Qui sotto la gag al vetriolo di Nanni Moretti sulla Wertmüller ai tempi del suo film d’esordio, Io sono un autarchico (1977):

E ora i 5 film scelti da IL SORPASSO CINEMA per conoscere e celebrare Lina Wertmüller:

I basilischi (1963)

Schermata 2019-06-11 alle 17.07.05.png

Mimì metallurgico ferito nell’onore (1972)

Schermata 2019-06-11 alle 16.33.13.png

Film d’amore e d’anarchia – Ovvero “Stamattina alle 10 in via dei Fiori nella nota casa di tolleranza…” (1973)

bsX6e7s0XqQgUC7367z6nlsKluy.jpg

Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto (1974)

71DYisaC7IL._SY445_.jpg

Pasqualino Settebellezze (1975)

Schermata 2019-06-11 alle 16.39.59.png

Ecco una scena di un suo film che puoi trovare sulla nostra Pagina Facebook insieme a centinaia di altre:

Continua a seguirci su Instagram e sul gruppo del cinema italiano!