Ti è piaciuto Bandersnatch? Pensi di averlo visto “tutto”? Per giudicarlo appropriatamente può esserti utile leggere quanto segue, troverai segreti e curiosità.

I materiali stampa di Netflix riguardo l’episodio che anticipa la nuova stagione di Black Mirror hanno parlato di 5 finali alternativi principali con più varianti per ciascuno, compresi i cosidetti Easter eggs. Sul web si parla di qualcosa come 12 o 16 finali.

black-mirror-bandersnatch-marks-the-dawn-of-a-new-era-in-tel_2g36.910

Dopo due interazioni relativamente insignificanti su cereali e musica,
la storia inizia a offrire scelte cruciali che portano a punti di trama
diversi che determinano quel che potrai vedere andando avanti.
Le scelte influiscono sulle possibili password che puoi inserire
nell’armadietto del padre di Stefan, e influenzano le opzioni su come
rispondere quando Stefan grida “Dammi un segno!” convinto che qualcuno
lo stia controllando.

Qualsiasi cosa Netflix definisca come un “finale” da sommare a
“cinque finali principali” non è molto chiaro ma qui ci sono alcune
delle variazioni e dei finali che gli spettatori possono trovare.

BlackMirror.png

SPOILER
(Se pensi di non aver ancora visto tutti i finali torna qui
a controllare dopo che lo avrai fatto!)

– Hai scelto che Stefan accetti di lavorare con Tuckersoft.
Sostenuto da una squadra, il gioco è un fallimento disordinato
con una valutazione “Zero su Cinque”. Dopo aver visto la recensione
del gioco in TV, Stefan urla che vuole riprovare e ti ricolleghi
all’opportunità di rifiutare l’offerta di Tuckersoft.

– Stefan salta dal balcone di Colin e il gioco viene pubblicato dopo il
“tragico incidente” senza ottenere un punteggio. Alla fine sarai
costretto a far sì che Stefan discuta della morte di sua madre con
la dottoressa Haynes.

– Prendi le pillole che la dottoressa Haynes prescrive. Il gioco è
pubblicato ma con la “follia” di Stefan sotto controllo è un
fallimento con una valutazione zero/cinque. Questa volta però nessuno
muore.

– Quando Stefan grida chiedendo a chiunque lo stia controllando di
dargli un segnale, se scegli Netflix la storia prende una svolta
“metacinematografica” in cui o finisce con Stefan che ride maniacalmente
mentre viene trascinato fuori dall’edificio o Stefan di fronte a una
realtà in cui egli recita in un film, ritrovandosi molto confuso.

– Quando Stefan esplora lo studio chiuso a chiave di suo padre, se
inserisci la password TOY e poi scegli di partire con la madre a bordo
del treno che la ucciderà, Stefan muore nell’ufficio della sua terapeuta
a causa di un paradosso temporale.

– Quando Stefan chiede a chiunque lo stia controllando di dargli un
segno, se scegli PAC, Stefan viene a sapere di una cospirazione
governativa, uccide suo padre e finisce in prigione dopo aver chiamato
l’ufficio del dr. Haynes; il gioco Bandersnatch viene rilasciato
con un punteggio di 2,5 stelle.


– Quando Stefan chiede a chiunque lo stia controllando di dargli un
segno, se hai scelto il il simbolo del glifo che l’autore del romanzo
“Bandersnatch” Jerome F. Davies ha dipinto su tutte le sue pareti,
Stefan finisce in prigione senza che Bandersnatch sia rilasciato.


– Se scegli che Stefan uccida suo padre, Bandersnatch viene pubblicato
e acclamato con un punteggio di cinque su cinque, ma un servizio
giornalistico odierno spiega che il gioco è stato ritirato dopo che
Stefan è stato accusato per l’omicidio. Un’intervista descrive
come la figlia di Colin, la piccola Pearl, che incontriamo brevemente
durante la visita nell’appartamento di Colin, sia diventata un
programmatore di videogiochi che vuole far rivivere Bandersnatch.
Anche lei incontra un bug simile a quello che capita a Stefan, e la tua
scelta sul fatto che lei distrugga il suo computer o versi del tè su di
esso sembra ricollegarti ai punti precedenti della storia.

black-mirror-bandersnatch-netflix-will-poulter_1545983458551.jpg

La storia interattiva tende a forzare alcune scelte e questo non lo
abbiamo apprezzato molto. Non importa quanto ho cercato di evitare
di parlare della madre di Stefan con la terapeuta Dr. Haynes,
alla fine non ho avuto altra scelta che farlo. E non importa quante
volte volevo solo seppellire il papà di Stefan invece di fare a pezzi il
suo corpo, anche qui ho accettato di smembrarlo. Il modo in cui viene impostata l’interattività del film pare che, dopo
aver seguito il corso di alcuni finali, continuerà a suggerirti di
tornare a determinati punti di scelta che sono cruciali
per sbloccare parti della storia.

Puoi anche sbloccare incubi (o realtà?) diversi a seconda della
password che inserisci nella cassaforte del padre. TOY sembra essere
l’unico modo per arrivare al finale in cui Stefan muore nell’ufficio
del terapeuta, perché hai scelto di unirti a sua madre sul treno
in passato. PAC spiega una cospirazione governativa che sta
sperimentando e sorvegliando Stefan, mentre JFD e PAX cercano
semplicemente di farti prendere paura.

black-mirror-bandersnatch-8-1545908414

C’è anche una scena post-crediti in cui Stefan ascolta il suo Walkman
ma invece di ascoltare la musica sente un rumore digitale. Pare che
da questa scena si possa produrre un codice QR che porta a un
Easter Eggs online a parte! Abbiamo ipotizzato che alcuni elementi della storia siano scelti”a caso”, un certo caos appositamente inserito per far impazzire coloro che cercano di setacciare tutti i vari rami narrativi (ad esempio
buttare “via” le pillole o buttarle nel water: nel primo caso Stefan
non fa altro che gettarle nel cestino).


black-mirror-bandersnatch-psych

Ammettiamo che da Bandersnatch ci aspettavamo di più. Nella prima
parte non sono moltissime le variazioni che possono stravolgere la
trama per cui, alla terza visione della prima mezz’ora sopraggiunge
la noia data dalla ripetitività. Oltretutto la trama ruota troppo
intorno a snodi che vorresti evitare, almeno nella seconda visione,
come ad esempio l’omicidio del padre e soprattutto il film finisce quasi sempre
con Stefan incarcerato…non sarebbe stata una soddisfazione, almeno
per una volta, vederlo godere del suo successo o  magari superare
i suoi traumi e problemi col padre? Va bene negare l’happy end ma una variazione…
In ogni caso Bandersnatch è certamente un esperimento che si saluta
con ammirazione perchè, al di là di tutto quel che se ne può dire,
rappresenta un nuovo modo, adulto, di fruire un prodotto filmico
contaminato dalla ludicità di un videogame e dall’interattività di
un social network. E contiene tante citazioni, sorprese, rimandi, Easter
eggs ancora da scoprire, roba da far impazzire un vero nerd o
semplicemente un cultore della serie o di universi paralleli e trame
fantastiche. Per chiudere un semplicissimo gioco di rimandi che forse
non avete notato: Il gioco della Tuckersoft che Colin sta sviluppando quando incontra
per la prima volta Stefan (“Nohzdyve” un richiamo all’episodio 1 della
terza stagione, “Nosedive”) è un’allusione alla caduta
dal balcone che Colin e/o Stefan possono intraprendere
più tardi nella trama di Bandersnatch. Se volete giocarci è disponibile
qui, abbinato ad un emulatore online.

fklcswtnj0z9kcagdz6f

Sul web si trovano già schemi segreti e mappe come questa:

 

bm schema

Se hai letto con piacere questo articolo seguici sulla nostra pagina Facebook:

Sarà più facile che ti ricapiti sotto gli occhi un altro nostro articolo che ti interessa!